6 consigli finanziari per gli artisti

    La pianificazione finanziaria è indispensabile per rendere la tua carriera artistica stabile e duratura.

    Una corretta pianificazione finanziaria permette di avere un maggiore controllo sulla tua carriera, amministrare con intelligenza i flussi di reddito e porre, con maggiore consapevolezza, obiettivi professionali e personali.

    Stabilire pratiche finanziarie chiare per la tua attività artistica non è così difficile come potresti pensare.

    Ecco 6 consigli per avere maggiore sicurezza e libertà finanziaria nella tua pratica artistica.

    1.Stabilisci degli obiettivi SMART che ti permettano di crescere e risparmiare

    Nel mondo dell’arte, stabilire obiettivi SMART (ovvero Specifici, Misurabili, Accessibili, Realistici e Temporizzabili) significa indirizzare le proprie scelte per investire soldi ed energie in progetti che possano espandere la tua pratica artistica. La definizione di obiettivi professionali e finanziari aiuterà a quantificare un budget e a incanalare i soldi verso gli aspetti della vita e della carriera artistica che contano maggiormente, assicurandoti, inoltre, un fondo di risparmio.

    2.Controlla le spese e regola il flusso di denaro

    Un artista deve essere sempre consapevole delle spese che lo attendono. Pertanto deve stabilire un piano di spesa mensile o annuale, che registri qualsiasi voce di spesa come l’affitto, le utenze, i beni di sopravvivenza, il materiale artistico e altre attività o necessità aggiuntive (assicurazioni, intrattenimento, viaggi, ecc.). Fare l’elenco di tutte le voci di spesa ti permetterà di capire quanti soldi saranno necessari per vivere e lavorare, oltre a identificare le spese non necessarie. La creazione e il mantenimento di un’analisi del flusso di cassa è necessaria per identificare chiaramente entrate e spese; inoltre è un utile strumento per creare un budget e un piano di crescita.

    3.Crea un Business Plan

    Progettare un budget significa organizzare strategicamente le spese e il denaro a disposizione. Nella definizione di un Business Plan bisogna, innanzi tutto, elencare le voci di spesa imprescindibili, come le spese per i materiali, affitto degli spazi, le utenze e i beni di prima necessità. Vi sono una serie di strumenti che possono aiutarti a costruire il tuo Business Plan in modo facile e rapido, come l’utilizzo di un foglio di calcolo Excel o una vasta gamma di app gratuite come Fudget e Mint.

    4.Cerca sovvenzioni e partecipa a premi per finanziare e valorizzare la tua pratica artistica

    Le sovvenzioni e i premi possono essere un aiuto e una validazione per l’artista o utili a finanziare un progetto speciale. L’artista deve impegnarsi a partecipare ai bandi e alle open calls più adatte alla propria pratica artistica, in modo da ottenere borse di studio, sovvenzioni o la partecipazione a residenze e premi in grado di supportare il lavoro economicamente e accrescere il proprio valore artistico.

    5.Rapporto con la galleria: una stretta di mano non basta

    Le relazioni tra artisti e gallerie nascono da un reciproco apprezzamento per la qualità del lavoro sostenuto da entrambe le parti, dove una stretta di mano e un contratto di collaborazione concluso verbalmente sembrano valere più di uno scritto. In realtà si tratta pur sempre di una relazione commerciale, la quale può essere regolata da diverse tipologie di contratti volti alla vendita. Talvolta molti artisti dimenticano di pensare al proprio tornaconto economico, perché presi dall’entusiasmo di esporre. Tuttavia assicurati sempre di mettere nero su bianco le spese che entrambe le parti dovranno sostenere nell’organizzazione di una mostra (logistica, materiali, comunicazione, allestimento). Inoltre è di fondamentale importanza fissare insieme il prezzo delle opere e le percentuali di commissioni sulle vendite che spettano ad artista e gallerista. 

    6.Un reddito accessorio o un lavoro secondario possono assicurare una maggiore stabilità finanziaria

    All’inizio della propria carriera non è semplice vivere solo con le vendite delle proprie opere d’arte, ma è l’obiettivo da raggiungere per un artista professionista. Un modo efficace per controbilanciare la volatilità delle finanze di un artista emergente è stabilire flussi di reddito multipli. Questi possono presentarsi in diverse forme: ad esempio, si può optare per un lavoro affine al mondo dell’arte, come l’insegnamento o l’assistenza ad un artista dalla carriera già avviata. Altri tipi di lavori possono interessare il campo della grafica e del digital: questi offrono sia margini di creatività sia la possibilità di sviluppare delle competenze di marketing e comunicazione, che l’artista può sfruttare per la sua promozione.

    Se sei un artista e vuoi capire il tuo inquadramento fiscale per essere un artista professionista guarda il videocorso con Roberto Castoldi Dottore Commercialista – Senior Associate and Tax Advisor – Studio Nobolo.

    E tu, sei pronto a costruire la tua pianificazione finanziaria?

    SCOPRI IL VIDEOCORSO ‘ARTE E FISCALITA’: FOCUS ARTISTA’ SU PROFESSIONEARTE.IT

    CASTOLDI FISCALITà professione arte

    Latest articles

    Intervista a Mauro Stefanini Gallerista e Presidente ANGAMC – ProfessioneARTE.it

    Imprenditore con la passione per l’arte, Mauro Stefanini, inizia da collezionista il suo percorso nel mondo dell’arte, focalizzando la propria attenzione verso l’arte informale italiana, la scultura, l’Espressionismo Astratto americano e l’arte del collage, scelte che ancora oggi sono ben evidenti nei progetti espositivi presentati all’interno della Galleria Open Art di Prato che compie vent’anni. Un percorso lungo il suo, per un lavoro stimolante, ma che richiede grande competenza e professionalità, senza spazio all’improvvisazione.

    Moncler e l’Arte

    Anche il brand della moda Moncler utilizza i valori dell’arte per promuoversi ed elevare la propria immagine.

    Intervista a Sharon Hecker Storica dell’Arte e Curatrice – ProfessioneARTE.it

    Intervista a Sharon Hecker, storica dell'arte con oltre 30 pubblicazioni su Medardo Rosso e la fondazione dell’Hecker Standard per la due diligence d'arte

    François Pinault VS Bernard Arnault

    François Pinault e Bernard Arnault, tra i due uomini più ricchi della Francia, sono rivali in affari, ma hanno una passione comune che li unisce: quella del collezionismo d’arte. 

    Related articles