Loading...
Home / Art World / Blockchain per l’Arte

Blockchain per l’Arte La tecnologia che attrae sempre di più il Mondo dell’arte

La Blockchain trova spazio nel sistema e nel mercato dell’arte, da sempre contraddistinti da opacità dei dati, quale strumento a favore di problematiche sulla provenance, la manipolazione dei prezzi e la mancanza di trasparenza delle informazioni sulle opere d’arte.

“La Blockchain è un Libro Mastro, un registro virtuale dove le informazioni vengono validate da più utenti, rendendo incorruttibili i dati inseriti e confermando l’autenticità e la veridicità degli stessi” questo quanto dichiarato da Elliot Safra (Christie’s UK Chairman’s Office) nel corso del primo Christie’s Art+Tech Summit 2018 a Londra.

Sono tante le potenzialità offerte dalla Blockchain, quale nuova tecnologia al servizio di artisti, collezionisti e operatori del settore.

Vediamo le tre principali linee di utilizzo della Blockchain per l’arte:

  • Digital Art
  • Art Business Solutions
  • Tokenizzazione

La Digital Art, nata esclusivamente per essere riproducibile tramite supporti digitali e realizzata su computer, viene tutelata e valorizzata grazie alla possibilità di certificare, crittografare e controllare la sua distribuzione con la Blockchain.

La seconda linea di utilizzo è legata all’Art Business Solutions, strumenti e soluzioni a supporto del mondo dell’arte riguardanti la provenance, il tracciamento dello storico delle opere d’arte e la loro gestione, senza escludere la verifica dell’autenticità; i casi di falsi di opere d’arte nel mondo dell’arte sono all’ordine del giorno.

Le soluzioni di Art Business Solutions rappresentano un supporto a 360° per i processi di due diligence che non devono mai mancare nell’acquisto di opere d’arte.

Sono in fase di sviluppo diverse piattaforme che utilizzano la Blockchain a supporto della certificazione e della gestione di opere d’arte per artisti, collezionisti ed operatori del settore.

Tra queste Art Rights, la prima piattaforma per la gestione e la certificazione delle opere d’arte con tecnologia Blockchain; strumento professionale per tracciare lo storico di un’opera, a tutela della privacy e della sicurezza dei diversi utenti, che legittima le informazioni inserite e decentralizzate, ma rese incorruttibili.

L’ultima linea di utilizzo della Blockchain riguarda la Tokenizzazione o cartolarizzazione di un’opera d’arte, quindi la suddivisione in più parti di un bene d’arte unico, con la possibilità di vendita in piccole quote di proprietà.

Seppure la Blockchain attragga il Mondo dell’arte e venga individuata da molti professionisti quale soluzione finale a tutte le problematiche del mercato, è importante invece andare alle origini dei problemi, là dove la fiducia viene a mancare.

Sarà allora che le nuove tecnologie come la Blockchain, applicate a strumenti professionali come Art Rights, daranno la possibilità di creare una catena di valore delle informazioni sulle opere d’arte a favore di tutti i protagonisti del mondo dell’arte.

E tu, sei pronto a scoprire di più sulla Blockchain per l’Arte?

Di seguito un contenuto video di Andrea Concas “Blockchain e Arte” dove tanto viene analizzato e molte sono le domande a cui è possibile trovare una risposta.

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER

Iscrivendomi, accetto i termini dell' Informativa a tutela della privacy

Scopri gli altri segreti del mondo dell'arte...

I documenti per il prestito di opere d’arte
Le 10 fiere d’arte più importanti del mondo
Il Sito Web: galleria virtuale per l’arte

Art Rights - Ogni Diritto Riservato Vietata la Riproduzione seppure parziale®© 2018

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: