Che cosa sono gli NFT?

    Che cosa sono gli NFT?

    Cosa sono gli NTF e quali applicazioni hanno nel mondo dell’arte? Scopriamolo insieme!

    Gli NFT sono alla base dello sviluppo di una nuova economia digitale basata sulla Blockchain e i cosiddetti SMART CONTRACT ossia “contratti intelligenti” digitali, in cui è possibile connettere univocamente elementi digitali a prodotti digitali o fisici.

    Ma cosa sono i NFT?

    Gli NFT, acronimo di “non fungibile token” è un tipo di token crittografico su Blockchain che rappresenta un asset unico digitale o reale.

    Ciò che distingue gli NFT è proprio la loro non fungibilità, ossia la non intercambiabilità data da un codice unico non replicabile.

    Nel caso di due beni fungibili uguali si può dire che non c’è differenza tra i due, dato che possono essere riprodotti e scambiati senza garanzia di autenticità.

    Al contrario, un’opera digitale in NFT, grazie alla blockchain, è digitalmente firmata dall’artista che l’ha realizzata, cosa che la rende diversa dalle altre apparentemente uguali in circolazione, così come un quadro autentico e firmato è diverso da una sua copia.

    Quali sono le applicazioni degli NFT nel mondo dell’arte? 

    Permettono di dimostrare e certificare l’autenticità e quindi la proprietà intellettuale dell’opera in quanto, a prescindere dal trasferimento della proprietà, la sua attribuzione sarà sempre riconducibile all’autore.

    Quindi, nel caso di una GIF, un video o un’immagine digitale venduti per centinaia di migliaia di dollari, la blockchain può servire ad accertare e conservare le informazioni grazie alle quali si possono dire due cose: che quell’opera è “l’originale” e che è possibile dimostrare la sua paternità e proprietà. 

    Creando un timbro di proprietà permanente e pubblicamente trasparente, NFT e Blockchain presentano quella che gli esperti chiamano la più grande innovazione tecnologica dai tempi dell’iPhone. 

    Se inizialmente si pensava fossero risorse destinate a nerd ed esperti del settore, secondo Duncan Cock Foster , co-fondatore della piattaforma NFT Nifty Gateway, l’evoluzione del mercato dell’arte digitale seguirà un percorso parallelo a quello del Bitcoin “Vedrai le istituzioni artistiche raccogliere NFT man mano che le persone acquisiscono maggiore familiarità con il concetto”. 

    Oggi sempre più persone sono disposte a pagare centinaia, persino milioni, di dollari per possedere opere d’arte digitali uniche. 

    Basti pensare ai record registrati dall’artista Beeple prima sulla piattaforma SuperRare e poi con Christie’s o alle vendite da milioni di dollari di artisti come Ben Mauro, Pak, Kenny Schachter e del duo italiano Hackatao, tra gli altri.

    La tecnologia Blockchain e l’applicazione e l’utilizzo degli NFT stanno producendo una vera e propria rivoluzione nel mondo dell’arte, che porterà a un nuovo modo di concepire il sistema e il mercato rispetto a come lo conosciamo oggi.

    Tra gli strumenti a supporto di Artisti, Collezionisti e Professionisti che sfrutta le potenzialità della Blockchain per tracciare e garantire l’autenticità dell’arte digitale troviamo Art Rights, piattaforma per la gestione e certificazione delle opere d’arte.

    E tu, conosci i NTF per l’arte?

    Photo Credits: The Business of Business

    Inizia subito a certificare, gestire e valorizzare la tua arte con Art Rights!

    Per te subito 15 giorni di prova gratuita!

    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Come si diventa un Crypto Artist?
    Cosa sono gli NFT?
    Come si acquista e vende
    un’opera di Crypto Art?
    Su quali Piattaforme?

    Art Rights, in collaborazione con Andrea Concas e ProfessioneARTE.it, ha creato un corso completo rivolto ad Artisti, Professionisti e Collezionisti che desiderano approfondire e iniziare ad addentrarsi nel mondo della
    Crypto Art e degli NFT

    Related articles