Il Digitale per l’Arte

    Il Digitale per l’Arte

    Utilizzi e opportunità del digitale per l’arte

    Art Rights Magazine in collaborazione con ArtBackers.Agency dedicano la prima rubrica al Marketing Culturale, alla scoperta delle strategie digitali per i professionisti dell’arte e i suoi protagonisti.

    La rubrica per conoscere in anteprima le tecniche, le metodologie e i segreti della comunicazione: una chiave di accesso al mondo dell’Arte 3.0   


    Il digitale ha fatto il suo ingresso dirompente nel mondo dell’Arte e da questo è bene ripartire, consapevoli che sarà l’indiscusso protagonista di un futuro immediato e globale.

    A causa della pandemia stiamo vivendo una vera e propria “corsa all’oro digitale”, come dichiarato da dall’esperto di Arte e Innovazione Andrea Concas, una nuova era per il mondo dell’Arte, ora alla ricerca di strumenti e opportunità online per ripartire con le proprie attività.

    Se fino a qualche anno fa il digitale e l’online non erano stati presi realmente in considerazione per la fruizione, promozione e vendita dell’Arte, nell’appena trascorso 2020 e ancora di più oggi è diventato più importante che mai attivare nuove modalità in stretta relazione con la fisicità da ritrovare.

    Il Digitale interverrà su più fronti e in un mercato dell’arte dai grandi numeri, basti solo pensare al volume delle vendite online registrato nell’ultimo Art Market Report 2020 a cura di Clare McAndrew per Art Basel e UBS, dove si registra il dato pari a 5,9 miliardi di dollari che rappresentano il 9% circa del mercato globale pari a 64,1 miliardi di dollari.

    Mentre, sempre nello stesso report, le gallerie d’arte contattate hanno dichiarato nella classifica delle grandi sfide future del mercato dell’arte, che le vendite online sono al quarto posto delle loro priorità, decretando l’importanza di una buona presenza digitale per ampliare il proprio bacino di collezionisti.

    Importante sottolineare che per “Digitale” non si intende solo l’utilizzo di siti e di social network, ma un processo da configurare in una più ampia Digital Strategy, che permette di preparare la strategia migliore per il proprio modello di business e obiettivi prefigurati.

    I vantaggi della digitalizzazione per Artisti, Gallerie d’Arte, Musei, Archivi d’Artista, Fondazioni o Operatori del settore sono molteplici:

    • Permette di automatizzare processi e procedure;
    • Ottimizza costi e tempistiche;
    • Fornisce una maggiore sicurezza ai dati;
    • Garantisce la tracciabilità, ma in totale privacy e sicurezza; 
    • Offre l’archiviazione di dati e informazioni;
    • Strumenti professionali a supporto della catalogazione delle collezioni d’arte come la piattaforma Art Rights, per la gestione e certificazione delle opere con tecnologia Blockchain 

    Ancora tra le potenzialità del digitale l’utilizzo di vetrine online, virtual tour, servizi cloud, eCommerce, statistiche, gestione e profilazione dei clienti, fatturazione e anagrafica, e tante altre soluzioni che ogni giorno nascono e vengono utilizzate da milioni di persone e società in altri settori.

    Vincere la diffidenza verso il digitale e capire come sfruttarla al meglio sarà una delle grandi sfide per l’Arte e i suoi protagonisti.

    Photo Credits: MEET, Immersive Room; credits: Michele Nastasi

    Inizia subito a certificare, gestire e valorizzare la tua arte con Art Rights!

     

    Per te subito 15 giorni di prova gratuita!

    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Come si diventa un Crypto Artist?
    Cosa sono gli NFT?
    Come si acquista e vende
    un’opera di Crypto Art?
    Su quali Piattaforme?

    Art Rights, in collaborazione con Andrea Concas e ProfessioneARTE.it, ha creato un corso completo rivolto ad Artisti, Professionisti e Collezionisti che desiderano approfondire e iniziare ad addentrarsi nel mondo della
    Crypto Art e degli NFT

    Related articles