Il legame tra Archivi d’Artista e Gallerie

    IL LEGAME TRA ARCHIVI D’ARTISTA E GALLERIE

    Gli Archivi d’Artista ricoprono un ruolo fondamentale per il sistema e il mercato dell’arte, che oggi vede il supporto anche delle gallerie d’arte.

    Scopriamo in che modo

    Photo Credits: MoMa of New York

    Gli Archivi d’Artista hanno compiti non affatto semplici: accogliere, acquisire, registrare e documentare, queste tra le azioni chiave che ne determinano il loro valore per la comunità dell’arte e punto di riferimento per i collezionisti. 

    Portare avanti le attività di un Archivio richiede un team di professionisti, insieme a un network di conoscenze e budget che spesso mancano nella maggior parte dei casi.

    Oggi e sempre di più, gli Archivi d’Artista necessitano di un’evoluzione, seguendo le potenzialità delle nuove tecnologie come la digitalizzazione, vera chiave di volta per una gestione in progress e una condivisione dei dati quasi immediata, ma in totale privacy e sicurezza, come quella offerta dalla piattaforma Art Rights. 

    Ecco allora che un Archivio d’Artista “avanzato” deve dimostrare di essere in grado di agire con professionalità, strumenti e metodologie che permettono di diventare attori protagonisti nella gestione delle informazioni, non più e soltanto esperti da consultare per verificare l’autenticità delle opere a favore di terzi. 

    Si tratta di un compito arduo e di non facile attuazione per un gran numero di Archivi d’Artista.

    Per questo negli ultimi anni gli Archivi d’Artista hanno trovato nelle gallerie d’arte, ma non solo, veri e propri alleati, anche quando gli eredi decidono di rinunciare alla gestione del lascito, per attività di management, valorizzazione e promozione unita alla vendita. 

    Le gallerie d’arte che gestiscono, totalmente o in parte, un Archivio d’Artista, sono in crescita e tra le più note troviamo:

      • Pace Gallery, in collaborazione con la divisione Art Agency Partners di Sotheby’s per Vito Acconci
      • David Zwirner per Ruth Asawa, Joan Mitchell, Josef Albers e Diane Arbus
      • Hauser & Wirth rappresenta oltre 20 archivi tra cui Philip Guston, Arshile Gorky e Gunther Forg
      • Dep Art Gallery per l’artista Turi Simeti

    Ma in che modo e con quali attività le gallerie d’arte possono supportare gli Archivi d’Artista?

    A seconda della dimensione e del valore della galleria, questa può garantire:

    • Staff interni specializzati e dedicati alle attività legate all’archivio;
    • Servizi e professionalità dedicate come registrar, assicuratori, consulenti legali e fiscali, restauratori;
    • Promozione e vendita delle opere nelle fiere d’arte;
    • Organizzazione di mostre nei propri spazi;
    • Creazione di opportunità di collaborazione in contesti ufficiali quali musei ed istituzioni;
    • Realizzazioni di pubblicazioni quali cataloghi di mostre o “ragionati”;
    • Organizzazione dell’archivio delle opere e del magazzino. 

    La collaborazione con l’Archivio, permette così alla galleria che si fa carico della sua gestione in accordo con gli eredi, di diventare punto di riferimento per il mercato e per i collezionisti che si rivolgeranno a loro per acquisire o vendere opere, così come per i musei e le istituzioni interessate a prestiti o pubblicazioni.

    La partnership tra Archivi d’Artista e gallerie d’arte è una realtà consolidata da tempo, ma che oggi porta a nuovi scenari ancora in divenire.

    E tu, conoscevi il legame tra Archivi d’Artista e Gallerie d’arte?


    Se anche tu vuoi creare il tuo Archivio d’Artista Digitale, prova subito Art Rights, la prima piattaforma per la gestione e la certificazione di opere d’arte basata sulla tecnologia Blockchain

    Latest articles

    Professione Artist Manager

    L'Artist Manager è una figura professionale che affianca gli artisti, emergenti e affermati, quale supporto nella crescita

    ARTE E IMMOBILIARE. Un connubio che funziona a cura di Andrea Concas

    In questi ultimi anni, assistiamo ad un rinnovato interesse per il preziosissimo collegamento tra arte e patrimonio immobiliare

    Intervista a Rossella Novarini, Direttore Generale Il Ponte Casa d’Aste – ProfessioneARTE.it

    In questa intervista, Rossella Novarini ci parla dei cambiamenti de Il Ponte Casa d'Aste, tra digitale e nuovi progetti

    Come archiviare le opere d’arte?

    Le nuove tecnologie stanno rivoluzionando il modo di gestire gli Archivi e le collezioni d’arte, a favore di Artisti, Collezionisti, Gallerie, Musei e Professionisti, con l’obiettivo di tutelare e valorizzare le opere.

    Related articles

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here