La collezione d’arte di Cate Blanchett

    LA COLLEZIONE D’ARTE DI CATE BLANCHETT

    Non è un segreto, personaggi famosi come attori, cantanti, sportivi sono grandi appassionati d’arte, tra questi anche la star di Hollywood Cate Blanchett, che oltre ad essere una pluripremiata attrice, è un’appassionata d’arte e collezionista.

    L’interesse per l’arte da parte di Cate Blanchett non è una novità. Infatti nel 2015 l’attrice ha recitato nel film Manifesto, diretto dall’artista tedesco Julian Rosefeldt, interpretando tredici diversi personaggi che recitano manifesti di artisti di vari movimenti, dal Manifesto suprematista di Kazimir Malevich (1916) al  Manifesto Fluxus (1963) di Mierle Laderman Ukeles.

    Nel 2019 ha poi interpretato Izabella Barta, una versione non troppo velata di Marina Abramovic, in un episodio di Documentary Now! che ha parodiato la performance dell’artista “The Artist Is Present”  (2012). 

    Infine nel 2020 Cate Blanchett è apparsa in un’installazione video sulla teoria dei “tipi di personalità”, dal titolo The Four Temperaments, realizzata dall’artista italiano Marco Brambilla, esposta alla Michael Fuchs Galerie di Berlino.

    Ora l’attrice sta creando una galleria d’arte, progettata dallo studio Adam Richards Architects di Londra, capace di accogliere la sua ingente collezione d’arte.

    Il nuovo complesso sostituirà un capannone e un cottage di proprietà dell’attrice e del marito Andrew Upton a Highwell House, la tenuta vicino alla città di Crowborough nell’East Sussex, nel sud-est dell’Inghilterra.

    Secondo alcune indiscrezioni Cate Blanchett sarebbe proprietaria di opere di artisti come Guan Wei, Paula Rego, Howard Hodgkin, Rosalie Gascoigne, Bill Hammond, Bill Robinson, Polly Borland, Zhang Huan e Tim Maguire.

    Che si tratti di una piccola o grande collezione d’arte è sempre fondamentale per il buon collezionista poter  documentare la storia delle proprie opere.

    Per farlo è importante compilare un archivio in cui siano conservati i documenti e tutte le informazioni relative all’opera dal momento del suo acquisto fino a quello in cui questa sarà venduta, lasciata in eredità o donata ad un ente terzo.

    Oggi i collezionisti d’arte possono gestire la propria raccolta grazie al supporto non solo di una community di professionisti, ma anche grazie alle nuove tecnologie.

    Tra gli strumenti più efficienti utilizzati per la creazione di Archivi Digitali sempre ordinati e aggiornati è Art Rights, piattaforma che, attraverso l’uso della tecnologia Blockchain, permette di gestire e certificare le opere presenti nelle collezioni d’arte a livello internazionale.

    E tu, sei pronto a scoprire la collezione d’arte di Cate Blanchett?

    Photo Credits: The Sunday Times

    Inizia subito a certificare, gestire e valorizzare la tua arte con Art Rights!

    Per te subito 15 giorni di prova gratuita!

    Latest articles

    Related articles