Mondi fantastici negli NFT di Lapin Mignon

    Mondi fantastici negli NFT di Lapin Mignon

    Lapin Mignon è una dei 50 artisti presenti in “CRYPTO ART – Begins”, il primo libro NFT che racconta la storia e l’evoluzione della Crypto Arte

    “CRYPTO ART – Begins” racconta gli entusiasmanti inizi ed evoluzione della Crypto Arte attraverso la storia e il lavoro di 50 tra i migliori artisti nel mondo che hanno contribuito alla sua nascita e sono ancora parte attiva del presente e futuro della sua rivoluzione con i loro progetti NFT.

    CRYPTO ART – Begins presenta Lapin Mignon

    Lapin Mignon ha due identità: una come professionista del computer e una come acquerellista. Nella Crypto Arte queste si incontrano in un’unione creativa. 

    I suoi NFT sono universi fantastici che vivono grazie a un tratto elegante ed alla delicatezza degli acquerelli.  

    CHI È LAPIN MIGNON?

    Con una laurea in Arte con menzione d’onore alle spalle, Lapin Mignon decide di seguire una carriera d’ufficio.

    Nel tempo libero continua a seguire quella passione che fin da piccola la spinge a raccogliere materiali per strada e a mettere mano a carta e pastelli per dare corpo a ciò che anima la sua fantasia. 

    I suoi fantastici acquerelli sono le opere che crea nella dimensione analogica, ma la sua espressione creativa si espande anche nel digitale.

    Lapin Mignon è una dei primi artisti a creare il proprio NFT e a dimostrare che la tecnica tradizionale ha del grande potenziale anche nella Crypto Art. 

    LA SUA ARTE

    Se il Metaverso è popolato di artisti che amano ritrarre gli aspetti più bui della società contemporanea e futura, questo non è il caso dell’arte di Lapin Mignon. 

    Le sue opere hanno toni di colore, forme e soggetti che ci fanno sentire come se stessimo osservando il mondo fantastico che vive nei pensieri più positivi di una persona. 

    Un perfetto esempio del suo stile è “Acquabizarre #9 – Nouveau” (2020), NFT parte della serie “Acquabizarre” che ritrae un universo sottomarino popolato da creature fantastiche. 

    Le opere di Lapin Mignon rivelano spesso la sua natura di acquerellista. Anche in questa la tecnica è inserita nella parte analogica del processo creativo, quella in cui l’artista utilizza inchiostro e acquerelli. 

    Il lavoro digitale, poi, aggiunge luminosità e intensità ai colori. I lavori, così, si illuminano e, in alcuni casi, anche animano.  

    Uno degli elementi più caratterizzanti di Lapin Mignon, tuttavia, è il tratto: sottile, delicato e slanciato, conferisce un’eleganza femminile alle sue immagini e aiuta a portare la morbidezza del reale nel mezzo digitale. 

    LA CURATRICE ELEONORA BRIZI DICE DI LAPIN MIGNON

    Eleonora Brizi, curatrice e founder di Breezy Art, la quale ha curato per The NFT Magazine la selezione dei 50 artisti presenti nel libro “Crypto Art Begins” scrive di Lapin Mignon:

    “L’ispirazione di Lapin Mignon deriva dall’epoca d’oro della sua infanzia, quando la natura della Normandia era il suo parco giochi. La sua maestra delle elementari buttava via vari oggetti di proposito perché lei li trovasse, raccogliesse e li usasse per creare il suo mondo segreto”. 

    Cosa aspetti? Scopri tutto sugli artisti di “Crypto Art – Begins”!

    spot_img
    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Do you want to become a Crypto Artist?
    Do you want to create your own works of art in NFT?

    Art Rights offers a new unique service of its kind, to create FREE NFTs of your works in a few simple steps

    Related articles