Professione Restauratore d’Arte

    PROTEGGERE L’ARTE NON E’ MAI STATO COSI’ IMPORTANTE

    La figura del Restauratore è quella più fantasticata nel nostro immaginario; nella realtà, il restauratore è un tecnico con un bagaglio di conoscenze e sensibilità molto specifiche.

    Nel mondo dei servizi per l’arte il Restauratore è una figura di grande importanza per la tutela e la conservazione delle opere danneggiate dallo scorrere del tempo, dalle condizioni climatiche o dalle azioni dell’uomo.

    Il suo compito è quello di limitare i processi di degradazione dei materiali costitutivi delle opere d’arte, per preservare la loro identità visiva, l’integrità fisica e il valore socio-culturale, agendo con interventi mirati laddove necessario.

    Prima di intervenire sull’opera, il restauratore analizza molteplici fattori, tra i quali:

    • La componente costruttiva e strutturale dei materiali;
    • La struttura compositiva;
    • La cromia e le tecniche di realizzazione;

    Prerogativa del restauratore è comprendere a fondo la storia dell’opera per agire nel massimo rispetto dell’operato dell’artista. In questa fase di studio, il restauratore è supportato dallo storico dell’arte, il chimico o dall’artista stesso se vivente, per scegliere gli interventi migliori e meno invasivi.

    Esistono specifiche metodologie d’intervento a seconda della tipologia di restauro, da quello sulle strutture e sui supporti a quello sulle superfici. Inoltre, oggi potendosi servire delle più avanzate tecnologie, il restauratore a seconda della propria specializzazione interviene su opere d’arte antica, moderna contemporanea così come di Street Art.

    Ogni intervento viene costantemente documentato non solo fotograficamente, ma anche attraverso relazioni elaborate per conservare al meglio l’opera nel tempo.

    Si tratta del Condition Report, documento tecnico redatto dal restauratore che:

    • Registra lo stato di conservazione dell’opera d’arte nel corso del tempo
    • Evidenzia l’eventuale presenza di danni, la loro portata e lo stato di avanzamento
    • Diventa fondamentale in caso di sinistro per la verifica da parte della compagnia assicurativa

    Questa figura professionale svolge la propria attività in laboratorio o nel proprio studio, qualora il manufatto sia trasportabile; lavora invece in condizioni differenti (all’aperto, su impalcature, in strutture sotterranee, ecc.), nei casi in cui lo spostamento dei beni sia impossibile per le dimensioni, la fragilità o la natura stessa dell’opera.

    Il restauratore può lavorare come dipendente all’interno di una struttura pubblica o, più spesso, in forma autonoma o all’interno di un’impresa specializzata. 

    Per un focus più specifico sul restauro e la conservazione delle opere d’arte guarda l’intervista per gli ArteConcasTALKS a Isabella Villafranca Soissons di Open Care 

    E tu, sei pronto a scoprire i professionisti dell’arte?

    Latest articles

    Il Portfolio ideale per partecipare ad un premio d’arte

    Che tu sia un artista emergente, di giovane età o affermato, per partecipare ad un Premio d’Arte, il Portfolio è cruciale

    Banksy o Monet? La risposta nell’asta di Sotheby’s

    Show me the Monet, un’opera del 2005 del misterioso street artist Banksy sarà messa in vendita da Sotheby’s a Londra il 21 ottobre

    Intervista a Denis Curti, Capo Giuria della Fotografia di Art Rights Prize

    In questa intervista come Capo Giuria della Fotografia per Art Rights Prize racconta cosa si aspetta di trovare nelle candidature

    Art Rights Prize – Svelata la Giuria del premio d’arte virtuale

    Svelati i nomi della Giuria di Art Rights Prize, il primo Premio d’Arte Internazionale Virtuale che si rivolge a tutti gli Artisti, di qualsiasi età e nazionalità

    Related articles

    Previous articleArt Therapy
    Next articleLouis Vuitton e l’arte