Risk Management per l’arte

    PREVENIRE I RISCHI PER PROTEGGERE L’ARTE

    Il risk management è un processo assicurativo indispensabile per la tutela delle opere d’arte, perché consente di stimare i rischi e sviluppare strategie per gestirli.

    Tra i primi passi da compiere per assicurare un’opera d’arte non manca l’analisi risk management, un insieme di attività che permettono agli esperti di individuare i rischi che possono direttamente e indirettamente minacciare l’integrità di un patrimonio artistico o una collezione privata.

    L’analisi puntuale consente di determinare la probabilità che si verifichi un evento dannoso, le sue conseguenze e le modalità attraverso cui questi possono essere evitati o minimizzati.

    Tra le tipologie più frequenti di danni accidentali troviamo:

    • Eventi accidentali come urti o cadute
    • Danni da trasporto e movimentazione
    • Allagamenti
    • Incendio
    • Furto

    L’analisi del rischio si basa su fattori come ambiente dove è inserito il museo o l’abitazione privata, il contenitore in qualità di edificio che ospita la raccolta d’arte e il contenuto quindi le singole opere che vengono studiate nelle loro peculiarità.

    Eccoli nel dettaglio:

    • La posizione geografica: durante la risk analysis verranno studiati i rischi ambientali e naturali, come terremoti o inondazioni, incendi, eventi legati ai cambiamenti climatici. Tale fragilità territoriale può essere quantificata attraverso classificazioni a livello nazionale e mappe dei rischi, emesse dalle autorità territoriali;
    • Il contesto di posizionamento: ovvero la costruzione dell’edificio dove vengono conservate e allestite le opere. A tal fine, viene redatto un report di struttura che descrivere l’attuale stato di sicurezza e manutenzione dell’edificio che ospita le opere;
    • La fragilità delle opere stesse: le opere vengono analizzate nel loro stato conservativo in relazione sia all’ambiente circostante sia all’edificio in cui sono collocate.  

    Compiuta l’analisi di vulnerabilità con il processo di risk assessment, è buona norma prevedere un piano di emergenza con l’obiettivo di mitigare, anticipare e ridurre gli eventi catastrofici non eliminabili.

    Di fondamentale importanza sarà avere l’insieme dei documenti che racchiudono le informazioni sul contenitore e il contenuto, tra questi:

    • Facility Report: documento tecnico che elenca misure di sicurezza e conservazione dello spazio espositivo, racchiudendo la descrizione dell’edificio, la sorveglianza (se prevista), parametri di temperatura e umidità o ancora la la descrizione del sistema antincendio
    • Condition Report: documento che registra lo stato di conservazione di un’opera 
    • Archivio opere: strumento che cataloga le principali informazioni sulle opere, tra le quali non possono mancare le stime assicurative    

    Nessuno rischio può essere eliminato del tutto; tuttavia, attraverso un’accurata operazione di risk management sarà possibile minimizzarlo, garantendo la massima sicurezza alla collezione d’arte.

    E tu sei pronto a prevenire i rischi per proteggere l’arte?

    Latest articles

    La strategia delle aste online

    Le case d'asta come Sotheby's e Christie's stanno sperimentando le aste online attraverso le online viewing room con risultati davvero sorprendenti

    La regola delle 3D nel mercato dell’arte

    La regola delle 3 D sta alla base della vendita delle opere d’arte da parte di un collezionista o dei suoi eredi. Ma attenzione agli ostacoli...

    Intervista a Mauro Stefanini Gallerista e Presidente ANGAMC – ProfessioneARTE.it

    Imprenditore con la passione per l’arte, Mauro Stefanini, inizia da collezionista il suo percorso nel mondo dell’arte, focalizzando la propria attenzione verso l’arte informale italiana, la scultura, l’Espressionismo Astratto americano e l’arte del collage, scelte che ancora oggi sono ben evidenti nei progetti espositivi presentati all’interno della Galleria Open Art di Prato che compie vent’anni. Un percorso lungo il suo, per un lavoro stimolante, ma che richiede grande competenza e professionalità, senza spazio all’improvvisazione.

    Moncler e l’Arte

    Anche il brand della moda Moncler utilizza i valori dell’arte per promuoversi ed elevare la propria immagine.

    Related articles

    Previous articleLa Fondazione d’arte
    Next articleVini da collezione