Vini da collezione

    PLEASURE ASSET IN CRESCITA

    Non solo arte: cresce l’interesse da parte dei collezionisti per l’acquisto di vini pregiati con aste da record.

    L’arte moderna o contemporanea non è la sola ad attrarre il mercato del collezionismo, infatti nel tempo quelle che vengono chiamate Arti Minori – gioielli, orologi, antichità, arredi, design, fotografie – hanno attratto l’interesse dei collezionisti. 

    Tra queste anche le bottiglie di vino più pregiate, contraddistinte dalla peculiare volatilità del prezzo, causato da elementi come:

    • Andamento delle annate di raccolta
    • Prestigio dell’etichetta
    • Rarità delle bottiglie offerte sul mercato

    A ottobre 2018, da Sotheby’s New York sono state battute due bottiglie di vino più care al mondo della tenuta in Borgogna di Romanée Conti, entrambe del 1945, la prima alla cifra di $558.000, la seconda per $496.000. 

    Il risultato dimostra il crescente interesse dei collezionisti verso collectibles che rientrano a pieno titolo nei pleasure assets.

    Le vendite in asta sono il canale privilegiato per conquistare bottiglie pregiate altrimenti introvabili sui canali tradizionali. Secondo i dati raccolti da Wine Spectator, nella prima metà del 2019 le principali case d’asta hanno battuto bottiglie per un valore complessivo di 233,8 milioni di dollari, l’1% in più di un 2018 da record.

    Tra le piazze internazionali più importanti New York si conferma al primo posto, seguita da Londra, Parigi e Hong Kong. 

    Negli ultimi anni il mercato asiatico ha subito una forte crescita, tanto da diventare la piazza di riferimento internazionale per il comparto, rappresentando il 40,1% del volume d’affari nel 2018. 

    Tra le bottiglie che ricevono grande attenzione e trovano spazio nelle cantine dei grandi collezionisti appassionati si ha un predominio delle italiane dei Supertuscans quali Ornellaia, Sassicaia, Masseto e Solaia, mantengono salda la posizione anche i vini francesi Châteaux come Lafite Rothschild, Mouton Rothschild, Haut-Brion, Latour, Margaux, Romanée Conti.

    E tu sei pronto a iniziare la tua collezione di vino?

    Latest articles

    Il legame tra Archivi d’Artista e Gallerie

    Gli Archivi d’Artista ricoprono un ruolo fondamentale per il sistema e il mercato dell’arte, che oggi vede il supporto anche delle gallerie d’arte.

    Intervista a Domenico Filipponi, Art Advisor per Cordusio Fiduciaria – ProfessioneARTE.it

    In questa intervista, in collaborazione con ProfessioneARTE.it, Domenico Filipponi ci parla della figura dell'art advisor oggi, vero e proprio "ago della bilancia" del mercato dell'arte

    Via le vetrine dai musei… PARTE II di Roberto Concas

    Lo storico dell'arte e museologo Roberto Concas ci illustra un nuovo modo di concepire le vetrine, elemento dello storytelling museale

    La collezione d’arte della British Airways

    La collezione d’arte della British Airways è una delle Corporate Art Collection più importanti d'Inghilterra, nata per supportare l’arte contemporanea

    Related articles