A Rotterdam apre il Museum Depot, il più grande museo-deposito al mondo

    A Rotterdam apre il Museum Depot, il più grande museo-deposito al mondo 

    Nei sei piani dell’edificio saranno esposte le opere dei depositi del Museo Boijmans Van Beuningen 

    Il 6 novembre a Rotterdam, in Olanda, sarà inaugurato lo spettacolare Museum Depot, il primo deposito museale al mondo ad offrire al pubblico l’accesso all’intera collezione d’arte del Museo Boijmans van Beuningen. Il 29 luglio, a cento giorni esatti dall’apertura, i primi biglietti saranno resi disponibili per l’acquisto online.

    Situato presso il Museumpark, una vasta area verde dove si trovano i cinque principali musei della città, l’edificio nel quale sarà ospitato è un capolavoro dell’architettura moderna: progettato dallo studio olandese MVRDV, assomiglia ad una prua di una nave e si staglia nel profilo cittadino con la sua facciata completamente ricoperta di specchi. 

    Un museo del tutto anticonvenzionale: il Depot è, a tutti gli effetti, un deposito di opere dove i visitatori potranno assistere in prima persona a tutte le attività del dietro le quinte di un museo e diventare così testimoni di tutta quella fondamentale parte di attività a cui, generalmente, hanno accesso solo gli addetti ai lavori. 

    Il progetto, inoltre, è un esempio di sostenibilità: grazie a tecnologie e materiali innovativi e sostenibili, agli alberi adatti all’alta quota piantati nel giardino pensile sul tetto, all’efficienza energetica che sfrutta l’accumulo di calore e freddo e alla capacità di raccogliere le cosiddette acque grigie, la struttura, neutra dal punto di vista delle emissioni CO2,  si colloca nella fascia di eccellenza secondo gli standard della valutazione BREAAM per classificare e certificare la sostenibilità degli edifici. 

    Oltre alla parte museale, il Depot avrà anche una parte commerciale: un’area del Museo, infatti, potrà essere affittata da collezionisti privati, Corporate Art Collections, altri musei. Ci saranno inoltre un ristorante, ospitato nel giardino pensile, un negozio Depot, un cinema, un angolo caffè  e saranno organizzati eventi e visite guidate.

    Il Deposito diventerà un’icona mondiale per le arti a Rotterdam” – dichiara Sjarel Ex, direttore del Museo Boijmans Van Beuningen – “Metterà in evidenza il ruolo del museo come luogo ‘che fa’, oltre ad essere un luogo ‘che ha’. I visitatori potranno acquisire nuove conoscenze sulla nostra cultura e il nostro patrimonio comune (e su come questo viene curato e mantenuto) attraverso un’esperienza artistica non mediata: per la prima volta – qui a Rotterdam – tutta la nostra collezione sarà visibile a tutti.” 

    Del resto il Museo Boijmans Van Beuningen è uno dei più noti e ricchi di tutti i Paesi Bassi: qui sono conservati capolavori dei più grandi maestri dell’arte occidentale, dall’Alto Medioevo passando per Manet, Monet e Magritte fino ad autori contemporanei come David Hockney, Andy Warhol e Claes Oldenburg, oltre che vaste ed importanti collezioni di design e arti decorative. 

    Photo credits: Depot Boijmans Van Beuningen. Photo Ossip van Duivenbode

    spot_img
    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Vuoi diventare un Crypto Artist?
    Vuoi creare le tue opere
    d'arte in NFT?

     Art Rights offre un nuovo servizio unico nel suo genere, per creare GRATUITAMENTE gli NFT delle tue opere in pochi e semplici step

    Related articles