Le Professioni Museali

    Le Professioni Museali

    La recente digitalizzazione ha dato un forte impulso alle professionalità che animano il Museo. Scopriamo insieme le principali!

    Il Museo, in quanto istituzione culturale che svolge funzioni di ricerca, conservazione, documentazione, educazione e comunicazione con finalità complesse, oggi richiede sempre di più la presenza di professioni e competenze per favorire lo sviluppo del dialogo della propria realtà culturale con la società e il territorio.

    Negli ultimi anni il tema delle professioni museali è stato oggetto di attenzione da parte delle Istituzioni, con un focus specifico ai nuovi mutamenti legati alla didattica dell’arte, alla comunicazione, fruizione e non solo. 

    Lo staff di un museo varia a seconda delle dimensioni dello stesso, fino a comprendere figure sempre più specializzate in diverse materie e funzioni. 

    Scopriamone alcune!

    Direttore: è il responsabile della gestione del museo nel suo complesso, nonché dell’attuazione e dello sviluppo del suo progetto culturale e scientifico.

    Direttore scientifico (o Curatore): si occupa della direzione del Comitato Scientifico che a sua volta definisce gli indirizzi generali dell’attività scientifica del Museo e stabilisce il programma espositivo annuale.

    Personale di vigilanza e accoglienza: seguono e accompagnano i visitatori, rispondendo alle loro domande ed esigenze.

    Assistenti alla Didattica museale e Mediatori culturali: realizzano progetti educativi volti ad avvicinare il pubblico al patrimonio artistico attraverso visite guidate, laboratori, percorsi speciali per l’accessibilità, percorsi interdisciplinari.

    Addetti alla Movimentazione interna e all’Allestimento: si occupano del trasporto e dagli spostamenti delle opere dentro al museo, così come del loro imballaggio, disimballaggio e allestimento.

    Exhibition Registrar: professionista multidisciplinare al servizio di tutti gli step di movimentazione delle opere d’arte, nella loro fase di prestito in entrata e in uscita.

    Oltre a queste professioni che più o meno compongono lo Staff di un Museo, oggi con l’avvento del digitale, i musei si preparano ad accogliere sempre di più nuove risorse tra le quali:

    Assistenti agli strumenti multimediali come le opere interattive, la tecnologia 3D, il gaming e agli impianti tecnici relativi alla regolazione del clima e degli apparecchi di sicurezza.

    Social Media Manager: si occupa della gestione dei social media dell’istituzione sviluppando strategie per la sua promozione e comunicazione digitale.

    Content creator: sviluppa contenuti digitali per valorizzare e promuovere la collezione, le mostre e l’identità del museo.

    Ufficio Stampa: ufficio dedicato alla divulgazione e promozione delle attività del museo a livello locale, nazionale e internazionale.

    Manager culturale: un professionista che, combinando competenze tecnico-scientifiche e capacità gestionali, traduce in un progetto concreto di marketing culturale le linee guida della Direzione Scientifica.

    Fundraiser: si occupa della raccolta fondi da parte di sponsor per finanziare le attività del museo.

    Fotografi e videomaker per l’arte: professionisti specializzati nella creazione di foto e video atte a valorizzare in modo efficace il patrimonio culturale.

    Il Museo quindi ospita un vero e proprio ecosistema di professionalità e al suo interno si sviluppano costantemente nuove competenze, nuove visioni e nuove professioni.

    Photo Credits: Peggy Guggenheim Museum Venice

    E tu, sei pronto a scoprire le nuove professioni museali?

    Inizia subito a certificare, gestire e valorizzare la tua arte con Art Rights!

     

    Per te subito 15 giorni di prova gratuita!

    Latest articles

    Related articles