La regola delle 3D nel mercato dell’arte

    LA REGOLA DELLE 3D NEL MERCATO DELL’ARTE

    La regola delle 3 D sta alla base della vendita delle opere d’arte da parte di un collezionista o dei suoi eredi. Ma attenzione agli ostacoli…

    Quando un collezionista decide di vendere le proprie opere d’arte? 

    Si dice che la risposta a questa domanda risieda nella regola delle 3 D: DEBITO, DECESSO, DIVORZIO.

    Death, divorce e debt sono quindi la base del mercato dell’arte.

    Infatti, quando si manifestano queste particolari condizioni i collezionisti si attivano immediatamente per recuperare immediata liquidità dismettendo singole opere d’arte o addirittura l’intera collezione.

    In caso di decesso del collezionista, saranno gli esecutori testamentari a farsi carico della raccolta, oppure gli eredi. Le procedure che seguono alla scomparsa dell’appassionato collezionista sono tantissime, ma tra le più comuni figurano: 

    • La dispersione della collezione
    • La vendita parziale o in blocco
    • La suddivisione tra eredi
    • La musealizzazione
    • La donazione

    Ma attenzione! 

    Per vendere un’opera d’arte è necessario disporre del Certificato di Autenticità e ancor meglio dell’intero corredo documentale completo e aggiornato, segnali quindi di una gestione della collezione che da’ valore alle singole opere.

    Pertanto prima di vendere, suddividere, donare o musealizzare una raccolta d’arte è necessario essere in possesso delle principali informazioni sulle singole opere, e ciò è possibile solo attraverso una buona gestione della propria collezione a partire da una corretta archiviazione, che prevede la raccolta di documenti come:

    • Certificato di autenticità
    • Fatture di acquisto
    • Contratti
    • Condition Report
    • Pubblicazioni 
    • Multimedia

    Questa documentazione è imprescindibile se si vuole che Art Advisor, Art Dealer, galleristi o case d’asta siano interessati alle opere e il cui compito sarà quello di valutare la collezione e adoperarsi per la possibile vendita o per il suo frazionamento.

    Senza un’adeguata gestione e archiviazione documentale per ogni opere, ecco che i tempi del processo di vendita saranno più lunghi, inoltre le fasi di certificazione e valutazione saranno assai più dispendiose e tra consulenze, expertise, due diligence, autentiche o richieste di archiviazione a seconda del valore artistico ed economico delle opere d’arte.

    Risulta pertanto evidente la necessità di dotarsi prima ancora del casus belli di uno strumento professionale che permetta una corretta catalogazione e archiviazione della propria collezione, che oggi diventa possibile grazie a piattaforme come Art Rights, la prima di supporto alla gestione e certificazione delle opere d’arte a tutela e favore dei Collezionisti.

    Si tratta del primo sistema gestionale che ti permette di: 

    • Catalogare e gestire la tua collezione d’arte in completa privacy;
    • Condividere le tue opere con i più grandi professionisti dell’arte, con permessi temporanei a tutela del diritto d’autore;
    • Gestire le informazioni del corredo documentale con lo storico, i valori, condition report o mostre in un unico documento sicuro, pratico e veloce, un vero e proprio Passaporto dell’opera d’arte

    E tu, sei pronto a gestire al meglio la tua collezione?


    SCOPRI ART RIGHTS

    Gestisci e certifica la tua arte in completa privacy e sicurezza grazie agli Attestati Art Rights
    Entra a far parte della più grande community dei Professionisti dell’Arte.

    PER TE SUBITO 15 GIORNI DI PROVA GRATUITA

    ISCRIVITI SUBITO

    Latest articles

    Il Portfolio ideale per partecipare ad un premio d’arte

    Che tu sia un artista emergente, di giovane età o affermato, per partecipare ad un Premio d’Arte, il Portfolio è cruciale

    Banksy o Monet? La risposta nell’asta di Sotheby’s

    Show me the Monet, un’opera del 2005 del misterioso street artist Banksy sarà messa in vendita da Sotheby’s a Londra il 21 ottobre

    Intervista a Denis Curti, Capo Giuria della Fotografia di Art Rights Prize

    In questa intervista come Capo Giuria della Fotografia per Art Rights Prize racconta cosa si aspetta di trovare nelle candidature

    Art Rights Prize – Svelata la Giuria del premio d’arte virtuale

    Svelati i nomi della Giuria di Art Rights Prize, il primo Premio d’Arte Internazionale Virtuale che si rivolge a tutti gli Artisti, di qualsiasi età e nazionalità

    Related articles

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here