La Valutazione di Opere d’Arte

    LA VALUTAZIONE DI OPERE D’ARTE

    Scopri la triade per valutare l’arte

    Un collezionista deve prestare sempre più attenzione all’acquisto di opere d’arte, dove l’impulso passionale può distogliere da un’attenta due diligence…

    Per ottenere il miglior risultato nella stima di un’opera d’arte i professionisti americani hanno formulato quella che viene definita la Triade della valutazione, composta da Connoisseurship, Provenance ed Expertise 

    Questi strumenti vengono utilizzati, tutti o in parte, da storici dell’arte, esperti e altri professionisti dell’arte per effettuare indagini approfondite sulle opere e ridurre al minimo il rischio di falso o di errata attribuzione, soprattutto per le opere d’arte antica e moderna, spesso con un valori economici rilevanti.

    Ecco nel dettaglio gli step per la valutazione delle opere d’arte: 

    Connoisseurship

    La Connoisseurship rappresenta la prima fase di valutazione di un’opera e si basa sull’osservazione, lo studio e la conoscenza dello stile e della tecnica dell’artista. La Connoisseurship ha origini antiche: infatti la figura del “conoscitore”, un esperto in grado di decifrare la paternità, l’autenticità e il valore di un’opera d’arte, si delinea nel Seicento negli ambienti dei grandi collezionisti italiani ed europei. Questa fase parte dall’intuizione e dalle conoscenze pregresse dell’esperto, cui fanno seguito dati oggettivi e comparativi. A livello scientifico, la Connoisseurship è la metodologia meno precisa perché si basa su parametri soggettivi, anche se risulta essere la più comunemente utilizzata dal mercato. Ancora oggi la figura del “conoscitore” gode di una forte influenza nel sistema dell’arte non solo per quanto riguarda la valutazione, ma anche sulla riflessione critica e storiografica, sul gusto che indirizza le scelte nelle collezioni, sui criteri di allestimenti, dinamiche di mercato, sulla conservazione delle opere.

    L’esperto di Christie’s Alex Hope esamina ‘A ruined gallery with shepherds by a fountain’ di Hubert Robert. Il dipinto è stato poi venduto per £59,750

    Provenance

    La Provenance è una fase molto complessa perché comporta un’accurata indagine storica e documentale, che talvolta può protrarsi per un lungo periodo se basata su pochi dati. Un’opera con una storia di provenienza chiara e tracciata è quella che porta con sé il corredo documentale per testimoniare lo storico, i passaggi di proprietà, l’autenticità, l’acquisto etc. Purtroppo, a causa del difficile recupero delle informazioni, non sempre è facile definire la provenance di un’opera d’arte. Per risolvere questo tipo di problematica oggi tecnologie come la Blockchain offre strumenti e soluzioni come Art Rights a supporto del mondo dell’arte riguardanti la provenance, il tracciamento dello storico delle opere d’arte e la loro gestione, senza escludere la verifica dell’autenticità

    Expertise

    L’Expertise è l’ultima fase legata alle indagini scientifiche e tecniche da effettuarsi sull’opera. Nello specifico si tratta di una perizia dettagliata, eseguita con efficaci analisi diagnostiche, spesso cruciali nella datazione o per l’autenticità di un’opera. Le analisi scientifiche si sono rivelate di grande importanza nello scandalo Knoedler, galleria a conduzione familiare dal 1864, dove musei e collezionisti di tutto il mondo acquisivano opere dal valore milionario, che ha portato a galla un giro d’affari truffaldino con opere false. Il risultato dell’expertise deve essere comunque avvalorato dalle due fasi precedenti.

    La triade per valutare le opere d’arte, così come presentata risulta impegnativa, e ancor più onerosa per il collezionista, che dovrà decidere, soprattutto in base al valore dell’opera, se affrontare o meno le fasi di verifica per ridurre al minimo il rischio di falso o di errata attribuzione.

    E tu, sei sicuro di collezionare solo opere autentiche?

    Latest articles

    Il legame tra Archivi d’Artista e Gallerie

    Gli Archivi d’Artista ricoprono un ruolo fondamentale per il sistema e il mercato dell’arte, che oggi vede il supporto anche delle gallerie d’arte.

    Intervista a Domenico Filipponi, Art Advisor per Cordusio Fiduciaria – ProfessioneARTE.it

    In questa intervista, in collaborazione con ProfessioneARTE.it, Domenico Filipponi ci parla della figura dell'art advisor oggi, vero e proprio "ago della bilancia" del mercato dell'arte

    Via le vetrine dai musei… PARTE II di Roberto Concas

    Lo storico dell'arte e museologo Roberto Concas ci illustra un nuovo modo di concepire le vetrine, elemento dello storytelling museale

    La collezione d’arte della British Airways

    La collezione d’arte della British Airways è una delle Corporate Art Collection più importanti d'Inghilterra, nata per supportare l’arte contemporanea

    Related articles

    LEAVE A REPLY

    Please enter your comment!
    Please enter your name here