Intercettati in Spagna tre dipinti falsi attribuiti ad El Greco, Goya e Modigliani

    Intercettati in Spagna tre dipinti falsi attribuiti ad El Greco, Goya e Modigliani 

    Stavano per essere venduti all’estero per €12,5 milioni

    La polizia spagnola ha sequestrato tre dipinti falsi attribuiti agli artisti El Greco, Francisco Goya e Amedeo Modigliani

    Le tele contraffatte erano di proprietà di un collezionista della provincia di Toledo che aveva intenzione di venderle come originali per l’esorbitante cifra di €12,5 milioni.

    Il venditore, la cui identità non è stata rivelata, si presume avrebbe avuto contatti con numerosi mercanti per vendere le opere in Svizzera, Messico e Germania in cambio di una commissione del 10%. I potenziali compratori sarebbero già stati pronti all’acquisto. 

    Il falso di Modigliani, un ritratto femminile a mezzo busto, era il più costoso del gruppo con un prezzo di vendita di €8,5 milioni. Il quadro presentava sul retro la firma falsificata dell’artista ed era accompagnato da documenti di autenticità fasulli. L’Istituto Valenciano di Conservazione ha contribuito all’indagine dichiarando che l’opera in questione era di un falso.

    Le opere di El Greco e Goya invece, rispettivamente valutate una €2,5 milioni e l’altra €1,5 milioni, sono state dichiarate non autentiche grazie all’intervento degli esperti del Museo del Prado e del Museo Sefardita di Toledo

    Tutti e tre i dipinti sono stati sequestrati dalla polizia mentre i risultati dell’indagine, compresi i rapporti tecnici dei musei, sono stati condivisi dal Tribunale Spagnolo.

    La rivendita di falsi è un problema persistente nel mercato dell’arte che preoccupa non solo la polizia“, ha dichiarato Antonio López il capo del gruppo del Patrimonio Storico, “ma anche i collezionisti, i commercianti d’arte e le famiglie eredi degli artisti che vedono i circuiti illegali del commercio aumentare sempre di più“. 

    La problematica dei falsi colpisce non solo i Collezionisti, ma soprattutto danneggia il mercato dell’Artista contraffatto e di conseguenza i professionisti coinvolti.

    Il Fine Art Expert Institute di Ginevra ha stimato che più della metà delle opere esaminate presso i loro laboratori sono false o di errata attribuzione. Per questo diventa sempre più importante condurre un’attenta Due Diligence e Provenance sulle opere oggetto di compravendita.

    La piattaforma Art Rights lavora a supporto delle attività di gestione delle opere di Artisti, Collezionisti, e Professionisti dell’Arte, offrendo la possibilità di creare un Archivio Digitale delle opere, che racchiude ogni informazione, documento e passaggio in modo semplice e in totale sicurezza e privacy.

    Grazie alla tecnologia Blockchain e ad un sofisticato sistema di Validazione da parte di utenti terzi Art Rights offre la possibilità di creare gli Attestati Art Rights, veri e propri Passaporti dell’opera d’arte e creare una Catena di Valore a tutela della qualità e autenticità dell’opera d’arte.

    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Come si diventa un Crypto Artist?
    Cosa sono gli NFT?
    Come si acquista e vende
    un’opera di Crypto Art?
    Su quali Piattaforme?

    Art Rights, in collaborazione con Andrea Concas e ProfessioneARTE.it, ha creato un corso completo rivolto ad Artisti, Professionisti e Collezionisti che desiderano approfondire e iniziare ad addentrarsi nel mondo della
    Crypto Art e degli NFT

    Related articles