Christie’s vende NFT: questa volta ci sono i CryptoPunks da $9 milioni

    Christie’s vende NFT: questa volta ci sono i CryptoPunks da $9 milioni 

    Una nuova asta di opere d’arte digitali in NFT potrebbe nuovamente sbancare il mercato dell’arte 

    È trascorso solo un mese dall’asta record che ha visto per protagonisti Beeple e Christie’s e da allora il mondo dell’arte ha subito una vera e propria rivoluzione: il fenomeno della Crypto Art è definitivamente scoppiato e ora la casa d’aste inglese è pronta a vendere, per la seconda volta, opere d’arte in NFT

    Christie’s ha annunciato che la sera del 13 maggio a New York durante la Evening Sale dedicata all’rte contemporanea sarà messo in vendita un lotto di “CryptoPunks”- serie culto di personaggi NFT sulla blockchain di Ethereum, la cui stima si attesta tra i $7 e i $9 milioni. 

    Creati nel 2017 da Matt Hall e John Watkinson, sviluppatori di Larva Labs (agenzia specializzata in progetti tecnologici), i “CryptoPunks” hanno la forma di vecchi avatar di un videogioco a 8 bit. Ognuno di essi ha un aspetto proprio e si differenziano l’uno dall’altro per i tratti del volto, il colore degli occhi e/o dei capelli e altre caratteristiche fisiche che, dopo il rilascio, non possono essere modificate. 

    Secondo Noah Davis, specialist di Christie’s, i “CryptoPunks” sono “l’alfa e l’omega del movimento crypto”. Per alcuni invece simboleggiano lo spirito anti-establishment e di rottura che ha caratterizzato la Crypto Art nei suoi primi giorni di vita e evocano la scena punk londinese degli anni ‘70 o le atmosfere distopiche di film come “Blade Runner”. 

    Eppure per altri invece il loro significato resta un mistero tanto che Charles Stewart, CEO di Sotheby’s, si è chiesto persino se fossero arte. 

    Al di là di queste dichiarazioni, è però necessario sottolineare come l’elevata cifra richiesta porti con sé un doppio interrogativo: se da un lato infatti una somma così importante può significare un’ulteriore affermazione per il mercato NFT dall’altra è giusto sottolineare come possa essere sintomo di un raffreddamento. Bisogna tenere presente infatti che prima della straordinaria vendita di Beeple da Christie’s lo scorso 11 marzo un altro paio di “CryptoPunks” erano stati venduti a $7.5 milioni ciascuno. Ora ci si aspetta invece che un gruppo di 9 venga battuto per lo stesso importo. 

    I prezzi degli NFT, infatti, nell’ultimo periodo hanno iniziato a diminuire sempre più: dai $4.000 medi della metà di febbraio si è passati ai $1.400 di questi giorni, con un calo stimato del 70%. Tuttavia, la domanda per i “CryptoPunks” rimane alta: recentemente, infatti, ci sono state ben 388 vendite di queste opere che hanno generato da sole $20,5 milioni di fatturato totale. 

    Il lotto che verrà venduto a maggio porta con sé una particolarità che fa ben sperare: il gruppo dei personaggi raffigurati include anche un rarissimo “alieno” dalla pelle blu che appartiene ad un sottoinsieme “punk” tra i più ricercati. Di questa famiglia, infatti, ne esistono solo 9 esemplari rendendo così l’opera un vero e proprio pezzo da collezione introvabile. 

    Photo credits: Nicolas Asfouri/Afp Via Getty Images

    E tu, sei curioso di vedere un nuovo record? 

    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Come si diventa un Crypto Artist?
    Cosa sono gli NFT?
    Come si acquista e vende
    un’opera di Crypto Art?
    Su quali Piattaforme?

    Art Rights, in collaborazione con Andrea Concas e ProfessioneARTE.it, ha creato un corso completo rivolto ad Artisti, Professionisti e Collezionisti che desiderano approfondire e iniziare ad addentrarsi nel mondo della
    Crypto Art e degli NFT

    Related articles