Paris Hilton e il fenomeno degli NFT

    Paris Hilton e il fenomeno degli NFT

    L’ereditiera vende su Nifty Gateway per $1.1 milioni 

    Nella sua bio su Nifty Gateway si definisce “un’icona in ogni impresa che ha perseguito, dall’essere influencer a dj di grande successo e donna d’affari innovativa. Focalizzata sull’emancipazione femminile e sul sostegno agli altri, risplende in ogni community di cui fa parte.” 

    Lei è Paris Hilton, ereditiera più famosa del mondo, l’ultima tra le celebrità dello star-system internazionale a unirsi al mondo della Crypto Art, lanciando e mettendo in vendita la propria collezione di opere NFT

    La Hilton sembra molto coinvolta in questo progetto tanto da dichiarare “Sono ossessionata. Non penso ad altro. Non sono mai stata così eccitata per qualcosa nella mia vita, perché lo vedo davvero come il futuro. Ne sono così ossessionata che in realtà lo sogno ogni singola notte”.

    Una smania che però sembra tutt’altro che una trovata di marketing per far parlare di sé. Se infatti qualcuno, per uno strano caso, non conoscesse la bionda americana e si trovasse a scorrere il suo profilo Twitter  concluderebbe di avere di fronte non una stella del gossip, ma una grande appassionata del mercato della Crypto Art. 

    La socialite, infatti, twitta abitualmente con artisti del calibro di Pak e FEWOCiOUS; è amica del collezionista Whale Shark (suo mentore nel mondo NFT) o della digital artist CryptoYuna, molto celebre per aver organizzato la prima mostra NFT tutta al femminile  e per averla addirittura nominata “Graffiti Queen” onoraria in riconoscimento del suo sostegno alle artiste NFT. 

    Paris è anche un’assidua frequentatrice delle room su Clubhouse – il social della voce – dedicate al mondo crypto ed esplora quotidianamente le gallerie e le mostre digital. 

    Così è stata naturale per lei la decisione di rilasciare un drop di 3 opere NFT, per il quale ha collaborato con Blake Kathryn, altra acclamata crypto artist. Due di questi lavori  “Hummingbird in my metaverse” e “Legendary love” presentavano 11 limited edition dal valore di $10.000 portando così la vendita ad un totale di $220.000. Il terzo invece, un ritratto della Hilton stessa nelle vesti dell’androide patinato “Iconic Crypto Queen”, è un pezzo unico acquistato da un misterioso utente di nome mondoir per $1.111.211.

    Eppure quello che è più interessante questa volta non sono le cifre: la Hilton sembra piuttosto voler portare gli NFT al grande pubblico – e ha il potere di farlo, o se non altro di fare questo tentativo. “Mi vedo come una figura pubblica con una grande piattaforma che può guidare questa tecnologia nel mainstream”, dice. “E lo faccio per aiutare le persone, specialmente i creatori, per elevare le voci, specialmente quelle femminili, e alla fine cambiare il mondo in meglio”. 

    Perché, come sostiene e afferma in un recente post sul suo sito, gli NFT stanno democratizzando l’arte, cambiando l’industria della moda, rendendo possibile il metaverso e permettendo agli artisti di coinvolgere direttamente i fan. 

    Photo Credits: A detail of “Iconic Crypto Queen” Blake Kathryn for Paris Hilton

    spot_img
    spot_img

    Latest articles

    spot_img

    Come si diventa un Crypto Artist?
    Cosa sono gli NFT?
    Come si acquista e vende
    un’opera di Crypto Art?
    Su quali Piattaforme?

    Art Rights, in collaborazione con Andrea Concas e ProfessioneARTE.it, ha creato un corso completo rivolto ad Artisti, Professionisti e Collezionisti che desiderano approfondire e iniziare ad addentrarsi nel mondo della
    Crypto Art e degli NFT

    Related articles