Il Sito Web: galleria virtuale per l’arte

    Oggi essere assenti sul web equivale quasi a non esistere: il proprio network di contatti si costruisce anche online e curare la propria identità digitale è fondamentale soprattutto nell’arte.

    Il Mondo dell’Arte trae beneficio dalla visibilità online, grazie alla quale artisti e operatori del settore possono farsi conoscere da appassionati e collezionisti.

    Dedicare attenzione ai propri canali social non basta, ecco perché per l’artista e la galleria d’arte creare il proprio sito web diventa indispensabile.

    Il sito web per un artista rappresenta il contenitore principale dove racchiudere tutte le informazioni sulla propria ricerca artistica.

    Per gli artisti più affermati, tra cui Gerhard Richter, Daniel Buren e Tony Cragg, è diventato un vero e proprio archivio della propria produzione, che oltre a raccogliere dati anagrafici e rassegna stampa, rappresenta una fonte ufficiale per galleristi, collezionisti e professionisti dell’arte.

    Un sito web diventa funzionale per un artista nel momento in cui fornisce un’ampia prospettiva della propria arte; tra le principali caratteristiche si individuano:

    • Dominio: l’url del sito porta il nome stesso dell’artista
    • Statementtesto chiaro e conciso; essere criptici non è mai un buon modo di comunicare se stessi e il proprio lavoro
    • Portfolio Immagini: i progetti passati sonostrutturati secondo criteri prestabiliti (temporali, tematici, espositivi), accompagnati da fotografie in alta risoluzione, per essere individuati e visionati nel dettaglio
    • Bio e CV:contiene i dati anagrafici e le principali informazioni di un artista per approfondire le precedenti mostre, i premi vinti, le gallerie con cui ha collaborato e le collezioni in cui sono presenti opere
    • Contatti: sempre presenti i principali riferimenti, senza dimenticare di indicare i social network

    Anche le grandi gallerie d’arte curano con particolare attenzione la loro presenza online e in alcuni casi presentano nei propri siti web delle sezioni “riservate” per i propri collezionisti o per i contatti stampa.

    Tra queste Gagosian, Hauser&Wirth, Massimo De Carlo che, seguendo un principio di esclusività, permettono di creare una galleria ideale di opere da acquisire per la propria raccolta.

    C’è chi si apre anche alle vendite online, come la Viewing Room di David Zwirner affidata alla social influencer di Instagram Elena Soboleva; una nuova opportunità per intercettare un mercato ancora più ampio che attrae i giovani collezionisti.

    Sono pronti a presentare, attraverso siti web, la propria raccolta d’arte oltre la fisicità dei prestiti museali anche i collezionisti; tra questi ne sono un esempio la Collezione Maramotti e la Collezione di Giuseppe Iannaccone.

    Gli strumenti di promozione della propria immagine online sono molteplici, per gli artisti, così come per le gallerie d’arte e i collezionisti, che vanno oltre i confini del reale per raggiungere una vetrina sempre più globale.

    E tu, sei pronto a creare il sito web per la tua arte?

    Latest articles

    La strategia delle aste online

    Le case d'asta come Sotheby's e Christie's stanno sperimentando le aste online attraverso le online viewing room con risultati davvero sorprendenti

    La regola delle 3D nel mercato dell’arte

    La regola delle 3 D sta alla base della vendita delle opere d’arte da parte di un collezionista o dei suoi eredi. Ma attenzione agli ostacoli...

    Intervista a Mauro Stefanini Gallerista e Presidente ANGAMC – ProfessioneARTE.it

    Imprenditore con la passione per l’arte, Mauro Stefanini, inizia da collezionista il suo percorso nel mondo dell’arte, focalizzando la propria attenzione verso l’arte informale italiana, la scultura, l’Espressionismo Astratto americano e l’arte del collage, scelte che ancora oggi sono ben evidenti nei progetti espositivi presentati all’interno della Galleria Open Art di Prato che compie vent’anni. Un percorso lungo il suo, per un lavoro stimolante, ma che richiede grande competenza e professionalità, senza spazio all’improvvisazione.

    Moncler e l’Arte

    Anche il brand della moda Moncler utilizza i valori dell’arte per promuoversi ed elevare la propria immagine.

    Related articles